ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brasile: Roussef vicina all'impeachment, "sì" anche dalla commissione del Senato

In Brasile Dilma Roussef è a un passo dall’impeachment. Con 15 voti a favore e 5 contrari, anche la Commissione speciale del Senato creata ad hoc ha

Lettura in corso:

Brasile: Roussef vicina all'impeachment, "sì" anche dalla commissione del Senato

Dimensioni di testo Aa Aa

In Brasile Dilma Roussef è a un passo dall’impeachment. Con 15 voti a favore e 5 contrari, anche la Commissione speciale del Senato creata ad hoc ha approvato la continuità del procedimento contro la presidente della Repubblica. Alla procedura di impeachmen, dopo il via libera della Camera, manca solo la ratifica della plenaria del Senato che dirà l’ultima parola l’11 maggio.

“Il primo impegno che abbiamo preso è quello di essere onesti, responsabili e competenti. Il governo ha fallito in questo. Noi votiamo si all’ammissibilità del processo di impeachment di Dilma Rousseff”, ha commentato il senatore Gladson Cameli.

La presidente, che rischia di essere sospesa per 180 giorni, non ci sta e grida al golpe. “Il peccato originale di questo processo non può restare nascosto. Non deve sfuggirci che ci sono persone che stanno beneficiando di questa procedura. Mi riferisco, ad esempio, a quelli che stanno usurpando il potere. Il Vice Presidente della Repubblica è purtroppo complice di questo processo molto pericoloso”, ha detto Dilma Rousseff.

In caso di impeachment, il suo posto sarà assunto ad interim dal presidente del Senato Michel Temer che per la Roussef è a capo del “complotto”. La presidente è sotto processo politico per aver manipolato il bilancio pubblico del 2015.