ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brasile: procuratore generale chiede indagine su Dilma e Lula

Il procuratore generale brasiliano, Rodrigo Janot, ha deciso di chiedere alla Corte suprema l’apertura di un fascicolo contro l’attuale presidente

Lettura in corso:

Brasile: procuratore generale chiede indagine su Dilma e Lula

Dimensioni di testo Aa Aa

Il procuratore generale brasiliano, Rodrigo Janot, ha deciso di chiedere alla Corte suprema l’apertura di un fascicolo contro l’attuale presidente della Repubblica, Dilma Rousseff e il suo predecessore, Inacio Lula da Silva. A chiamarli in causa è stato un pentito coinvolto nell’inchiesta anti-corruzione “autolavaggio”. Coinvolti anche l’attuale presidente della Camera, Eduardo Cunha, tre ministri del governo della Rousseff e altri 27 esponenti politici. Si tratta del più grave caso di corruzione della storia brasiliana: miliardi di dollari di fondi neri e tangenti sono stati versati dal colosso petrolifero statale Petrobras a diversi politici, a partire da quelli del Partito dei Lavoratori, lo stesso di cui Lula e Rousseff sono entrambi esponenti di spicco. Nella sua richiesta alla Corte suprema, Janot ha ribadito di essere a favore dell’annullamento della nomina di Lula quale ministro della Casa Civil del governo Rousseff.