ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sudafrica, strappati al circo e restituiti alla natura: la nuova vita di 33 leoni sudamericani

Sono 33 i leoni che sono stati salvati in Colombia e Perù, strappati alla schiavitù del circo. Dopo un lungo viaggio sono stati trasferiti all’Emoya

Lettura in corso:

Sudafrica, strappati al circo e restituiti alla natura: la nuova vita di 33 leoni sudamericani

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono 33 i leoni che sono stati salvati in Colombia e Perù, strappati alla schiavitù del circo. Dopo un lungo viaggio sono stati trasferiti all’Emoya Big Cat Sanctuary in Sudfrica per cominciare a vivere la loro nuova vita nella natura.

Un volo fino a Johannesburg e poi su uno speciale truck fino alla destinazione finale: una riserva di 5mila ettari nella provincia di Limpopo.

Un regime di “semilibertà” quello a cui sono sottoposti. Soprattutto per via del fatto che questi leoni non hanno mai assaporato la libertà e quindi non potrebbero sopravvivere nella Savana. In più al circo sono stati strappati loro i denti per renderli innocui e diventerebbero quindi troppo facilmente prede per altri animali.

La loro reazione di fronte a spazi aperti (e verdi) lascia davvero poco spazio all’immaginazione rispetto alla loro vita precedente…

“Questi animali non avevano mai camminato sull’erba fino ad ora, non avevano mai sentito l’odore della terra. Ha un che di magico vederli arrampicarsi sugli alberi, cosa che di certo non avevano mai fatto…” questo è stato il commento di Tim Phillips, vice presidente di ADI (Animal Defender International), l’associazione che opera in colombia e che ha permesso la realizzazione di questo progetto.

Col passare del tempo, tra qualche mese, quando si saranno abituati all’ambiente circostante, verranno inseriti in un contesto più ampio