ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgio: pillole di iodio a tutti per proteggere da fughe radioattive

Pillole di iodio in Belgio al fine di ridurre al minimo i possibili effetti derivanti da incidenti nucleari. Le pasticche servono a proteggere la

Lettura in corso:

Belgio: pillole di iodio a tutti per proteggere da fughe radioattive

Dimensioni di testo Aa Aa

Pillole di iodio in Belgio al fine di ridurre al minimo i possibili effetti derivanti da incidenti nucleari. Le pasticche servono a proteggere la tiroide in caso di fughe radioattive. Una misura precauzionale già in vigore che il ministro della Sanità belga Maggie De Block ha deciso ora di estendere di fatto agli 11 milioni di abitanti.

“Prima le pillole di iodio venivano distribuite solamente alle persone che vivevano a circa 20 chilometri dalle centrali nucleari, sia all’interno del paese che negli Stati vicini. Ora verranno date a tutti quelli che si trovano nel raggio di 100 chilometri dagli impianti, quindi in tutto il Belgio”, ha spiegato Maggie De Block.

Il governo federale belga non ha fatto altro che recepire la richiesta del Consiglio superiore della sanità e dell’Agenzia per il controllo nucleare. Il Belgio ospita due centrali nucleari a Doel e a Tihange che resteranno aperte fino al 2025.