ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Auschwitz: ex guardia del campo, "provo vergogna per non aver impedito ingiustizia"

Reinhold Hanning, ex guardia delle SS del campo di sterminio di Auschwitz si è scusato per l’orrore cui ha contribuito più di 70 anni fa. “Provo

Lettura in corso:

Auschwitz: ex guardia del campo, "provo vergogna per non aver impedito ingiustizia"

Dimensioni di testo Aa Aa

Reinhold Hanning, ex guardia delle SS del campo di sterminio di Auschwitz si è scusato per l’orrore cui ha contribuito più di 70 anni fa. “Provo vergogna per non aver fatto nulla per impedire quell’ingiustizia”, ha dichiarato Hanning, 94 anni, sotto processo dall’11 febbraio a Detmold per complicità nella morte di almeno 170.000 persone nel corso di un anno e mezzo fra il ’43 e il ’44.

“Non sono arrabbiato – ha dichiarato Leon Schwarzbaum, sopravvissuto di Auschwitz – non voglio che vada in prigione, ma dovrebbe rivelarci più cose, in modo che la generazione di oggi, quella che sta crescendo, apprenda la verità su quando accadde ad Auschwitz”.

Nel testo, letto dagli avvocati, per la prima volta Hanning evoca il proprio passato ad Auschwitz di cui non aveva parlato neppure ai familiari. Non sapeva cosa fosse quando lo assegnarono al lager, ha raccontato Hanning che arrivò in Polonia a 20 anni dopo due anni al fronte.