This content is not available in your region

Facebook a gonfie vele, Zuckerberg vuole soci "senza diritto di voto"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Facebook a gonfie vele, Zuckerberg vuole soci "senza diritto di voto"

<p>Facebook continua a crescere e a far profitti e anche gli utenti continuano ad aumentare.</p> <p>Mentre Google, Microsoft, Apple e Twitter hanno presentato conti al di sotto delle attese, il social network di Mark Zuckerberg ha chiuso il primo trimestre con un utile netto triplicato: 1,51 miliardi di dollari, contro i 512 milioni dello stesso periodo del 2015.</p> <p><a href="http://www.corriere.it/economia/finanza_e_risparmio/notizie/record-zuckerberg-vede-secondo-miliardo-di-fan-cb416080-ecbc-11e4-8e05-565b17b54795.shtml">Grazie ad alcune mosse azzeccate</a>, i ricavi sono saliti del 52% a 5,38 miliardi di dollari, soprattutto grazie alla pubblicità visibile sui cellulari, che rappresenta ormai la fetta maggiore della torta.</p> <p>La società eMarketer stima che Facebook possa conquistare il 12% del mercato globale della pubblicità digitale, contro il 10,7% del 2015.</p> <p>Il valore di ogni azione è di 118,39 dollari, il triplo rispetto all’offerta pubblica lanciata 4 anni fa</p> <p>Gli utenti sono ormai 1 miliardo e 650 milioni. Un terzo degli “amici” si connette ogni giorno.</p> <p>Intanto Mark Zuckerberg prepara un piano per scollegare il potere decisionale dalla quantità di quote detenute.<br /> Propone quindi una nuova classe di azioni senza diritto di voto, che permetterebbe a Facebook di incassare nuova linfa economica, lasciando a lui il controllo della società.</p> <p>L’amministratore delegato dice da tempo di voler <a href="http://www.repubblica.it/tecnologia/social-network/2015/12/04/news/facebook_zuckerberg_donazione_45_mld_non_e_per_evadere_fisco-128795934/">cedere il 99% delle sue quote</a> per finanziare, con il ricavato, opere filantropiche.<br /> Ma non ha intenzione di rinunciare alla prerogativa di determinare il futuro della società che ha creato.<br /> ‘‘Siamo concentrati non su quello che Facebook è oggi” spiega Zuckerberg “ma su quello che può essere e quello che ha bisogno di essere per la comunità. Questo si traduce in investimenti in aree quali l’intelligenza artificiale e lo sviluppo della realtà virtuale. Sono impegnato in questa missione’‘.</p>