This content is not available in your region

Anniversario Chernobyl, a Kiev una cerimonia religiosa in memoria delle vittime

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Anniversario Chernobyl, a Kiev una cerimonia religiosa in memoria delle vittime

<p>Un rintocco per ogni anno trascorso. Era l’una e 23 di notte del 26 aprile 1986 quando un test male eseguito nella centrale atomica di Chernobyl provocò la <a href="http://it.euronews.com/2016/04/20/chernobyl-30-anni-dopo/">peggiore catastrofe nella storia del nucleare civile</a>.</p> <p>Le vittime vengono commemorate ogni anno nella Cattedrale San Michele di Kiev. A trent’anni dal disastro, la cerimonia acquista un significato particolare per gli ex dipendenti della centrale sopravvissuti fino a oggi.</p> <p>“Voglio ricordare tutte quelle persone, quegli impiegati che lavoravano con me. E anche mio figlio e mio marito, che non ci sono più”, dice Natalia.</p> <p>Alla cerimonia c‘è anche Gheorghy, che all’impianto nucleare lavorava come ingegnere:</p> <p>“Le autorità mi dissero che quelli come me, che vennero esposti alle radiazioni nei primi cinque giorni dall’incidente, avevano un’aspettativa di vita di tre anni e mezzo. Non l’abbiamo preso sul serio. Passarono cinque anni, poi quindici. Adesso ne sono passati trenta e per fortuna i miei amici e io siamo ancora vivi”.</p> <p>Nelle due esplosioni avvenute a Chernobyl morirono due persone, altre ventinove nei primi giorni dopo l’incidente. Di preciso non si sa quante furono in tutto le vittime. Ma è certo che almeno quattro milioni di persone sono state esposte a livelli di radiazioni letali o sufficienti a causare patologie potenzialmente letali.</p>