ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ai francesi la commessa australiana per 12 sottomarini: un affare da 34 mld euro

L’Australia sceglie i francesi del gruppo DCNS per la commessa di una flotta di 12 nuovi sottomarini: un contratto da 34 miliardi di euro le cui

Lettura in corso:

Ai francesi la commessa australiana per 12 sottomarini: un affare da 34 mld euro

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Australia sceglie i francesi del gruppo DCNS per la commessa di una flotta di 12 nuovi sottomarini: un contratto da 34 miliardi di euro le cui ripercussioni economiche non sono inferiori a quelle politiche.

I modelli Barracuda a propulsione ibrida diesel ed elettrica, da 5.000 tonnellate, saranno prodotti in larga parte negli impianti navali di Adelaide, nell’Australia meridionale.

Un aspetto sottolineato dal premier australiano Malcolm Turnbull, che ha detto: “Saranno i mezzi navali più sofisticati al mondo e saranno costruiti qui in Australia, creeranno posti di lavoro australiani e saranno fabbricati con acciaio e competenze australiani. Questa flotta sarà il pilastro della nostra sicurezza marittima”.

La disponibilità dei francesi a costruire in Australia è il motivo principale per cui Camberra li ha preferiti ai tedeschi di ThyssenKrupp e soprattutto al consorzio guidato dai giapponesi di Mitsubishi, a lungo considerato favorito.

Uno smacco per il governo nipponico che, attraverso il rafforzamento dell’export di prodotti per la difesa, conta di giustificare la nuova politica di riarmo. Non a caso, Tokyo ha parlato di “scelta deplorevole”, annunciando che ne chiederà ragione al governo australiano.