ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Austria elegge il capo dello Stato, sfavoriti i partiti al governo da 50 anni

L’Austria vota oggi per scegliere il presidente della Repubblica, che è eletto dal popolo. I sondaggi prevedono un vero e proprio terremoto: per la

Lettura in corso:

L'Austria elegge il capo dello Stato, sfavoriti i partiti al governo da 50 anni

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Austria vota oggi per scegliere il presidente della Repubblica, che è eletto dal popolo.

I sondaggi prevedono un vero e proprio terremoto: per la prima volta rischiano di perdere i due partiti che hanno governato il Paese per oltre mezzo secolo, i Popolari e i Socialdemocratici, tutt’ora al governo.

In lizza sei candidati, che si sono sfidati in un dibattito in televisione.

La campagna politica è stata catalizzata dalle polemiche sull’immigrazione e sul Brennero.

In base ai sondaggi, nessuno è il favorito e potrebbe essere necessario il ballottaggio, previsto il 22 maggio.

In testa ai sondaggi con il 25 per cento c’è Alexander van der Bellen, ex capo dei Verdi, economista e professore universitario dai modi pacati.

Subito dietro c‘è Norbert Hofer, del partito xenofobo e antieuropeo FPÖ.

Il presidente uscente, Heinz Fischer, non può ricandidarsi perché ha già fatto due mandati.