ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Londra, Obama incontra gli studenti: no all'isolazionismo

E’ un invito a non voltare le spalle al mondo, a non rifugiarsi nel cinismo, quello che Barack Obama ha rivolto a una platea di studenti britannici

Lettura in corso:

Londra, Obama incontra gli studenti: no all'isolazionismo

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ un invito a non voltare le spalle al mondo, a non rifugiarsi nel cinismo, quello che Barack Obama ha rivolto a una platea di studenti britannici, all’indomani del suo avvertimento contro il rischio “Brexit”.

Nel suo ultimo giorno a Londra, il presidente statunitense è stato accolto come una rock star al Lindley Hall, dove ha tenuto un discorso appassionato contro l’isolazionismo.

“Le cose cambiano così in fretta – ha detto – che avvertiamo la tentazione di costruirci un’identità, su basi quasi tribali, per garantirci certezze e difenderci dai cambiamenti. Questa tendenza è qualcosa che i giovani e noi tutti dobbiamo contrastare. Le forze che conducono a commettere violenze e ingiustizie provengono da persone che vogliono sentirsi importanti dividendo il mondo tra un noi e un loro”.

Venerdì, Obama si era schierato apertamente contro un’eventuale addio della Gran Bretagna all’Unione europea. Una posizione che gli ha attirato gli strali dei fautori del Brexit, come il sindaco di Londra Boris Johnson.

Per tirarsi fuori dalle polemiche, il presidente americano ha preferito trascorrere gli ultimi istanti londinesi al Globe Theatre, cuore delle celebrazioni per il quattrocentesimo anniversario della morte di Shakespeare. E qui si è goduto la rappresentazione di un breve estratto dall’Amleto.