ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Shakespeare: 400 anni di mito

Lettura in corso:

Shakespeare: 400 anni di mito

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre gli attori d’Inghilterra si preparano festeggiare i 400 anni dalla morte di William Shakespeare vi proponiamo una visita alla mostra

Mentre gli attori d’Inghilterra si preparano festeggiare i 400 anni dalla morte di William Shakespeare vi proponiamo una visita alla mostra “Shakespeare in Ten Acts” che alla londinese British Library espone 200 pezzi rari dedicati al Bardo, fra questi la prima copia dell’Amleto edita nel 1603 e il teschio umano che lo scrittore Victor Hugo dono’ all’attrice Sarah Bernhardt 1899.

Rendere giustizia a 400 anni di successi di Shakespeare e alla sua eredità culturale non è stato facile.

Shakespeare fu il drammaturgo che porto’ sulla scena i ruoli femminili anche se questi venivano interpretati da ragazzini.

La mostra presenta ritratti delle attrici piu’ note che interpretarono ruoli shakespeariani come Sarah Siddons e Vivian Leigh.

Il primo attore di colore che interpreto’ “Otello” è stato Ira Aldridge, un americano che calco’ il palcoscenico a Londra nel 1825.

Nonostante questa galleria che rimanda al genio di Shakespeare nessuno sa con certezza quale sia stato il suo vero ritratto. Un po’ di mistero lo avvolge ancora.

Si suppone che William Shakespeare sia morto il 23 aprile del 1616 nel gionrno del suo 52esimo compleanno.

La mostra Shakespeare in Ten Acts resta aperta a Londra fino al 6 settembre.