ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Auto: Mitsubishi ammette irregolarità nei test sulle emissioni anti-inquinamento

Titolo crolla in borsa -15%

Lettura in corso:

Auto: Mitsubishi ammette irregolarità nei test sulle emissioni anti-inquinamento

Dimensioni di testo Aa Aa

La Mitsubishi ammette di aver manipolato i dati dei test sulle emissioni di oltre 600 mila auto.

Il titolo della casa automobilistica giapponese ha perso il 15% alla borsa di Tokyo, quando è stata annunciata la conferenza stampa sulle “condotte improprie nei test sull’efficienza dei consumi”, tenuta dal presidente Tetsuro Aika.

“Abbiamo scoperto che sono state alterare le rilevazioni sui consumi di carburante rispetto ai dati reali. Abbiamo anche constatato che i test sulle modalità di risparmio carburante non erano in linea con le normative giapponesi – ha spiegato Aika – Offriamo ai nostri clienti e a tutti i soggetti interessati le più profonde scuse”.

Lo scandalo delle falsificazioni nei test sulle emissioni è partito lo scorso anno dagli Stati Uniti ed ha coinvolto principalmente i modelli diesel della Volkswagen. L’ammissione della casa automobilistica giapponese arriva nel pieno di una settimana da incubo: appena qualche giorno fa, negli Stati Uniti, la Mitsubishi ha raggiunto un accordo economico, fissato a 84,5 milioni di dollari, con un gruppo di clienti indiretti che avevano intentato un class action.