Petrolio, a Doha salta l'accordo al vertice dei Paesi produttori

Access to the comments Commenti
Di Roberto Alpino
Petrolio, a Doha salta l'accordo al vertice dei Paesi produttori

<p>Nulla di fatto al vertice tra i Paesi produttori di petrolio, riuniti in Qatar col proposito di congelare la produzione e far risalire i prezzi del greggio sui mercati internazionali. </p> <p>Decisive, ai fini del mancato accordo sul testo finale, discusso per molte ore, le tensioni tra Arabia Saudita e Iran, che non ha partecipato all’incontro. </p> <p>“Gli accordi principali sono in fase evolutiva – afferma il Ministro dell’Energia e dell’Industria del Qatar, Mohammed Bin Saleh Al-Sada -, le trattative adranno avanti sino a giugno, per il petrolio ci si sta muovendo nella giusta direzione; c‘è ancora tanto da fare ma di sicuro il percorso è quello giusto”.</p> <iframe src="https://www.facebook.com/plugins/post.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Fcnbc%2Fphotos%2Fa.10152445627454369.1073741826.97212224368%2F10154257179064369%2F%3Ftype%3D3&width=500" width="500" height="444" style="border:none;overflow:hidden" scrolling="no" frameborder="0" allowTransparency="true"></iframe> <p>Al vertice hanno preso parte Oman, Emirati Arabi, Arabia Saudita, Qatar, Venezuela, Russia, Angola, Algeria, Azerbaigian, Iraq, Ecuador, Indonesia, Kazakistan, Kuwait, Messico e Nigeria.</p> <p>euronews:</p> <p>La delusione per non aver raggiunto un accordo nell’incontro di Doha aumenterà l’instabilità dei mercati finanziari e dei prezzi del petrolio, che ha visto un calo negli ultimi giorni sulla base di speculazioni scaturite dall’esito di questo incontro”.</p>