ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Barcellona non sa più vincere, è crisi? Marchisio si infortuna, salta Euro2016

Ben ritrovati a The Corner. C’era una volta il Barcellona delle meraviglie. C’era una volta… solo cinque settimane fa. I catalani, a quattro giorni

Lettura in corso:

Il Barcellona non sa più vincere, è crisi? Marchisio si infortuna, salta Euro2016

Dimensioni di testo Aa Aa

Ben ritrovati a The Corner. C’era una volta il Barcellona delle meraviglie. C’era una volta… solo cinque settimane fa. I catalani, a quattro giorni dall’eliminazione in Champions League, infilano la terza sconfitta consecutiva in campionato, battuti in casa da un Valencia che sulla carta non avrebbe dovuto creare problemi. Si può parlare già di crisi nera? E’ forse presto per dirlo, ma di certo questo non è lo stesso Barça che il 3 febbraio scorso stendeva i Taronges per 7-0 in semifinale di Coppa del Re.

E’ un gol amaro quello messo a segno, domenica sera da Lionel Messi al Camp Nou. La 500esima rete in carriera per la Pulce. Il gol della bandiera, perché a vincere è il Valencia, aiutato da un’autorete di Rakitic e da un destro a giro di Santi Mina nel primo tempo. Tante le occasioni blaugrana, solo due quelle degli uomini di Ayestarán, quelle che valgono il decimo successo stagionale.

“Abbiamo perso per strada tre punti. Tre punti che avremmo dovuto prenderci noi, ma questo è il calcio”, ha dichiarato post partita il tecnico Luis Enrique. “E’ uno sport capriccioso, che ti permette di vincere anche senza attaccare. Come è successo al Valencia. Ma bisogna accettarlo, bisogna saper perdere. Mancano cinque partite. Cinque partite che dobbiamo vincere per laurearci campioni. Dipendiamo solo da noi stessi, perché il nostro credito ormai è finito. Siamo coscienti della sfida che ci attende e l’affronteremo come fa un giocatore del Barcellona: a testa alta”.

Dura la stampa sportiva spagnola nei confronti dei catalani, dopo il terzo k.o. consecutivo. ‘‘A picco’‘ e ‘‘cacciati’‘ scrivono Marca e AS in prima pagina. Più indulgenti i quotidiani ‘‘pro-Barça’‘ Sport e Mundo Deportivo, che titolano ‘‘bisogna rialzarsi’‘ e ‘‘che ingiustizia’‘.

Che City allo Stamford Bridge! Aston Villa in 2a divisione, il Napoli regala lo scudetto alla Juve, Marchisio salta Euro 2016

Il Manchester City, che la scorsa settimana per la prima volta nella storia si è guadagnato un pass per le semifinali di Champions, continua a brillare anche in campionato, dove al momento occupa la terza posizione. Non si può dire lo stesso invece di Aston Villa e Napoli…

Il Manchester City torna al terzo posto in classifica, grazie al 3-0 rifilato al Chelsea e alla tripletta di Aguero. Era dal 16 settembre 1978 che i Citizens non vincevano allo Stamford Bridge con 3 o più gol di scarto.

E’ matematicamente finita invece per l’Aston Villa che, con il k.o. dell’Old Trafford, retrocede in Championship. I Villans facevano parte dei sette club che, dalla creazione della Premier nel ’92, non erano mai retrocessi.

Il Napoli, perdendo a San Siro contro l’Inter, resta a 9 punti dalla Juventus capolista, con cinque partite ancora da disputare. In base ai risultati dell’infrasettimanale e del weekend, i bianconeri potrebbero già essere campioni lunedì prossimo.

Brutta batosta per la Vecchia Signora e per la nazionale italiana. Il centrocampista azzurro Claudio Marchisio si è infortunato domenica con il Palermo. Rottura del legamento crociato per il principino, che sarà costretto a saltare gli Europei.

Previsioni

Questa sarà una settimana di coppe nazionali, in giro per l’Europa. Abbiamo scelto tre incontri, tra i quali la finalissima della Coppa di Lega francese, tra Paris Saint-Germain e Lille. Eccovi i nostri pronostici. Ormai lo sapete: #TheCornerScores è l’hashtag per inviarci i vostri.

Dovrebbe vincere facile il PSG la sua sesta Coppa di Lega, demolendo il Lille per 5-1. Si guadagnerà la finale di FA Cup il Manchester United, battendo l’Everton. Successo anche per il Bayern Monaco, sul Werder Brema, in semifinale della Coppa di Germania.

Bloopers: come tirare un rigore da una pozzanghera

Chiudiamo questa puntata con un video proveniente dalla Bulgaria, dove un attaccante, durante una partita di una serie minore, è stato costretto a sporcarsi letteralmente le mani per poter tirare un rigore. The Corner per oggi finisce qui, ma torna come sempre lunedi’ prossimo. Non mancate!