Ecuador, terremoto di 7,8 gradi: oltre 230 morti, corsa contro il tempo per salvare vite

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Ecuador, terremoto di 7,8 gradi: oltre 230 morti, corsa contro il tempo per salvare vite

<p>Quaranta secondi di sisma che hanno portato distruzione e morte in Ecuador. È salito ad almeno 233 vittime il bilancio del terremoto di magnitudo 7,8 che nella notte fra sabato e domenica ha colpito la zona costiera centrale del Paese, a circa 170 chilometri dalla capitale Quito. I feriti sarebbero oltre 1.500, secondo una stima delle autorità. È corsa contro il tempo per salvare vite umane. “Tutto il Paese si è mobilitato, grazie a tutti per la solidarietà” scrive su twitter il presidente Rafael Correa aggiornando il pesante bilancio dei morti ancora provvisorio. </p> <blockquote class="twitter-tweet" data-lang="it"><p lang="es" dir="ltr">Cifra oficial de fallecidos sube a 233. Barrio Tarqui de Manta muy afectado. Pedernales destruido. Vicepresidente se dirige a Portoviejo…</p>— Rafael Correa (@MashiRafael) <a href="https://twitter.com/MashiRafael/status/721714779132456960">17 aprile 2016</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <p>L’epicentro del terremoto è stato localizzato nella provincia di Manabi, nel sud-ovest. Disposto lo stato di emergenza e dispiegati 10mila soldati e 3.500 poliziotti. </p> <blockquote class="twitter-tweet" data-lang="it"><p lang="es" dir="ltr">…Seguridad pública controlada. Albergues preparándose.<br /> Todo el país movilizado.<br /> Gracias al mundo entero por solidaridad.</p>— Rafael Correa (@MashiRafael) <a href="https://twitter.com/MashiRafael/status/721717668538105857">17 aprile 2016</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <p>“La mia famiglia è sepolta sotto le macerie… mia sorella, mio cognato e mio cugino, nessuno sta facendo nulla per me”, dice disperata una donna.<br /> Esclusa un’allerta tsunami, le autorità hanno chiesto però alla popolazioni di alcuni punti della costa di evacuare in via preventiva. È il sisma più forte che ha colpito il paese dal 1979.</p>