ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia: si vota il 5 giugno in un clima di tensione

L’ex Repubblica Jugoslava di Macedonia si prepara al voto anticipato per un nuovo parlamento, fissato per il 5 giugno. La tensione resta alta: nei

Lettura in corso:

Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia: si vota il 5 giugno in un clima di tensione

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ex Repubblica Jugoslava di Macedonia si prepara al voto anticipato per un nuovo parlamento, fissato per il 5 giugno. La tensione resta alta: nei giorni scorsi ci sono state proteste di piazza contro la decisione del presidente macedone Gjorgje Ivanov di graziare tutti i politici indagati per reati vari, compresi quelli coinvolti nello scandalo delle intercettazioni scoppiato lo scorso anno.

“Credo che la mia scelta sia nell’interesse dello Stato”, si difende il presidente macedone. “Chi ritiene di essere stato leso nei propri diritti e vuole provare la propria innocenza in un’aula di tribunale può farlo. Lo invito personalmente a presentare una richiesta scritta per cancellare la decisione che lo riguarda”.

Le elezioni politiche dovrebbero porre fine alla lunga crisi politica e istituzionale scoppiata dopo lo scandalo delle intercettazioni. Oltre 20 mila persone, tra cui politici, magistrati e giornalisti, sono state tenute sotto controllo dai servizi governativi.