ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il vasto universo preso in scacco dalla nanosonda

Lettura in corso:

Il vasto universo preso in scacco dalla nanosonda

Dimensioni di testo Aa Aa

Ecco come potrebbe apparire una sonda spaziale del futuro: un quadratino minuscolo contenente telecamere, propulsore a fotoni, strumenti di

Ecco come potrebbe apparire una sonda spaziale del futuro: un quadratino minuscolo contenente telecamere, propulsore a fotoni, strumenti di navigazione e comunicazione microscopici.

L’astrofisico Stephen Hawking e il russo Yuri Milner, miliardario e filantropo, si sono associati in una nuova ricerca che potrebbe permettere un viaggio dalla Terra alla stella piu’ vicina, Alpha Centauri, in soli 20 anni.

Spedire una micronavicella alla distanza di 4,37 anni luce, significa farle percorrere 40 mila miliardi di km.

Il primo investimento nell’iniziativa, battezzata Breakthrough Starshot, è di cento milioni di dollari. La prima fase del progetto è stata illustrata da Hawking e Milner in conferenza stampa a New York.

YURI MILNER, imprenditore: “Lo scopo è dimostrare il concetto alta velocità per nanonavicelle oltre a porre le basi di un viaggio verso Alpha Centauri. Il costo complessivo di una tale impresa è paragonabile alla grande collaborazione scientifica internazionale del CERN.”

Il progetto pretenderà anni per svilupparsi ma la sua tecnologia è disponobile.

STEPHEN HAWKING, astrofisico: “La nano sonde spinte dalla luce sono la tecnologia piu’ utile di cui disponiamo. Sfruttare la fusione o l’antimateria sono un prospettive future”.

Alla domanda se secondo lui sarà possibile trovare vita intelligente nell’universo nel corso dei prossimi 20 anni Hawking ha risposto che la probabilità è bassa.

Un raggio laser da 100 miliardi di watt dovrebbe accelerare il nanocraft" guidato da una vela non piu grande di un aquilone a 60 mila chilometri al secondo. A dirigere il progetto sarà Pete Worden, un ex direttore del centro Ames della Nasa.