This content is not available in your region

Bruxelles, Abrini e gli altri davanti al giudice. Deciderà se restano in carcere

Access to the comments Commenti
Di Alfredo Ranavolo
Bruxelles, Abrini e gli altri davanti al giudice. Deciderà se restano in carcere

<p>Udienza per la conferma della carcerazione preventiva, questa mattina, per i sospetti, arrestati nell’ultima settimana in Belgio, di aver contribuito agli attentati di Parigi e Bruxelles.</p> <p>Tra gli obiettivi di questi ultimi ci sarebbe stata la sala d’attesa dei voli per Tel Aviv, secondo quanto avrebbe riferito <a href="http://it.euronews.com/2016/04/08/attentati-di-parigi-arrestato-il-super-ricercato-mohamed-abrini-tv-pubblica-belga/"><strong>Mohamed Abrini</strong></a>, uno degli arrestati. L’uomo col cappello dell’aeroporto di Zaventem.</p> <p><a href="http://it.euronews.com/2016/04/08/bruxelles-arrestati-mohammed-abrini-e-osama-krayem/"><strong>Osama Krayem</strong></a> era stato, invece, individuato nelle registrazioni relative agli attacchi alla metropolitana della capitale belga.</p> <p>Davanti al giudice anche <strong>Bilal el Makhoukhi</strong>, membro dell’organizzazione Sharia4Belgium, accusato a sua volta di terrorismo.</p> <p>Alcuni giornali tedeschi hanno riferito che nell’appartamento di Salah Abdeslam, l’uomo che collega i fatti di Parigi a quelli di Bruxelles, sono stati ritrovati documenti relativi a un centro di ricerca nucleare a Jülich, in Germania, non lontano dal confine belga (Nord Renania-Vestfalia).</p> <p>Secondo gli stessi quotidiani, il responsabile della sicurezza interna<br /> tedesca Hans-Georg Maassen avrebbe informato alcuni membri<br /> dell’organo di controllo del Bundestag di tali ritrovamenti.</p> <p>Inoltre, immagini di Salah sono state rinvenute, da una tv di Bruxelles, in un video del 2014, mentre passeggiava per il mercato di Molenbeek.</p>