ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Informazioni fiscali online, la prossima battaglia UE per la trasparenza

A Bruxelles si apre un nuovo cantiere nella lotta per la trasparenza fiscale: con le proposte che la Commissione presenterà martedì, le

Lettura in corso:

Informazioni fiscali online, la prossima battaglia UE per la trasparenza

Dimensioni di testo Aa Aa

A Bruxelles si apre un nuovo cantiere nella lotta per la trasparenza fiscale: con le proposte che la Commissione presenterà martedì, le multinazionali europee e straniere saranno costrette a pubblicare online le proprie attività su suolo comunitario. Le informazioni fornite alle autorità fiscali saranno accessibili anche al grande pubblico per tutte le compagnie con un giro d’affari superiore a 750 milioni l’anno.
Della nuova strategia, che arriva una settimana dopo le rivelazioni dei Panama Papers, aveva già dato qualche segnale il Commissario agli Affari economici, Pierre Moscovici:

“Se non si è trasparenti da soli, se ci sono cose da nascondere, allora faremo le cose diversamente, con un altro spirito. Preferisco una trasparenza semplice, in cui tutti condividono le stesse regole fin dal principio e mettono le carte in tavola, piuttosto che una trasparenza fatta ex-post, con la possibilità di essere denunciati”.

Già a giugno scorso, Bruxelles aveva raccolto un elenco di Paesi considerati paradisi fiscali per creare una lista nera valida per tutti i 28, ora si ragiona a come fare un salto di qualità nella lotta all’elusione fiscale. Applicando le regole non solo ai guadagni su suolo europeo, ma anche a quelli nei tanti porti franchi, come Panama. Spinti dal vento delle proteste dopo l’ultimo scandalo.