ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina. Yatseniuk annuncia dimissioni e denuncia una crisi politica artificiale

La crisi politica in Ucraina porta alle dimissioni del Primo Ministro Arseni Yatseniuk che ne ha dato ieri annuncio ufficiale. “Ho fatto tutto il

Lettura in corso:

Ucraina. Yatseniuk annuncia dimissioni e denuncia una crisi politica artificiale

Dimensioni di testo Aa Aa

La crisi politica in Ucraina porta alle dimissioni del Primo Ministro Arseni Yatseniuk che ne ha dato ieri annuncio ufficiale.

“Ho fatto tutto il possibile per assicurare la stabilità del Paese e garantire una transizione indolore” ha detto Yatseniuk che era sopravvissuto meno di due mesi fa alla mozione di sfiducia della Rada, il Parlamento di Kiev, nonostante le pressioni da parte del Capo dello Stato Petro Porochenko affinchè facesse un passo indietro.

“Yatseniuk era un populista” dice un residente della capitale. “Di fatto tutte le riforme che ha avviato, tutto il lavoro che ha fatto erano finalizzati semplicemente a curare la sua immagine televisiva. In realtà le leggi approvate andavano incontro a determinate lobby, a ciascun clan, a certi interessi. Si stavano giusto dividendo la torta ed intascando danaro”.

“Penso che la situazione possa soltanto peggiorare” dice un’altra residente di Kiev. “Qualcuno potrà credere che sia stato toccato il fondo ma a giudicare dal fatto che il Presidente del Parlamento Volodymyr Groysman sarà incaricato Premier, le cose potranno solo peggiorare” dice.

Lo scontro politico tra Yatseniuk e il Presidente Poroshenko, più delle accuse di non essere stato in grado di riformare il Paese e d’aver difeso gli interessi delle oligarchie, hanno pesato sulla decisione di gettare la spugna.

Una lettura della crisi corroborata dal fatto che il Capo dello Stato avesse indicato Groysman come prossimo Premier in un’intervista tv registrata prima dell’annuncio delle dimissioni di Yatseniuk. Nel suo discorso il Premier dimissionario ha denunciato il fatto che la crisi politica in Ucraina è alimentata in maniera artificiale. Un’ultimo colpo all’indirizzo del Capo dello Stato Petro Porochenko prima di uscire di scena.