ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgio. La procura incrimina per terrorismo quattro dei sei arrestati di venerdì. Due rilasciati

Si è conclusa l’imponente operazione di polizia a Etterbeek, in relazione agli attentati di Bruxelles. Per il momento gli investigatori non hanno

Lettura in corso:

Belgio. La procura incrimina per terrorismo quattro dei sei arrestati di venerdì. Due rilasciati

Dimensioni di testo Aa Aa

Si è conclusa l’imponente operazione di polizia a Etterbeek, in relazione agli attentati di Bruxelles.

Per il momento gli investigatori non hanno rilasciato dichiarazioni su quanto è stato trovato in questo quartiere della capitale belga.

Le perquisizioni fanno seguito alla retata di venerdì, nel corso della quale sono state arrestate 6 persone. Fra loro c‘è l’ultimo ricercato che era ancora in libertà per gli attacchi di Parigi, Mohamed Abrini. Ritenuto complice di Salah Abdeslam, dopo la cattura di quest’ultimo Abrini aveva ripreso il titolo di uomo più ricercato d’Europa.

Abrini sarebbe passato dal profilo di ladruncolo a quello di terrorista islamico grazie, probabilmente, a un soggiorno in Siria sulle tracce del fratello jihadista.

Gli inquirenti belgi stanno verificando se sia l’ormai famoso uomo col cappello che è stato visto accanto ai due kamikaze dell’aeroporto di Bruxelles, mentre spingeva il carrello con il bagaglio in cui era dissimulata la bomba che non è esplosa.

Altri profili interressanti fra gli individui nelle mani della polizia, Osama Krayem, di nazionalità svedese ma di origini siriane. Krayem era ricercato per sospetta complicità nei fatti di Parigi. Ma sarebbe anche il complice che accompagnò il kamikaze Khalid El Bakraoui nella metro di Bruxelles il giorno dell’attentato.