This content is not available in your region

Nagorno-Karabakh: forze armate azere in allerta, Lavrov "riprendere tregua"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Nagorno-Karabakh: forze armate azere in allerta, Lavrov "riprendere tregua"

<p>L’Azerbaigian pone le sue forze armate in stato di allerta e minaccia le città armene del Nagorno-Karabakh.</p> <p>Le vittime dell’ultima ondata di violenze sono almeno 36 e la comunità internazionale offre la sua mediazione. Il Gruppo dell’Osce si incontrerà questo martedì a Vienna. Nel frattempo la Turchia si schiera con l’Azerbaigian, l’Iran offre la sua mediazione, mentre Stati Uniti e Russia chiedono di fermare le ostilità.</p> <p>“Siamo seriamente preoccupati – ha detto il ministro degli Esteri russo. Sergei Lavrov – e condivido il messaggio del presidente russo che delinea la necessità di riprendere, nel più breve tempo possibile, il cessate il fuoco”.</p> <p>Il Nagorno Karabakh si trova al centro di un quadrante geopolitico dove gravitano Russia, Armenia, Azerbaigian, Turchia e Iran. Nel 1988, la provincia decise per la secessione dall’Azerbaigian e l’annessione all’Armenia, scatenando un conflitto tra i due Paesi che tra il 1988 e il 1994 ha provocato 30 mila morti e centinaia di migliaia di profughi, fino al cessate il fuoco del 94. L’enclave ha una popolazione costituita per il 95% da armeni.</p>