ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tregua nel Nagorno Karabakh: in due giorni almeno trenta morti

L’Azerbaigian annuncia una tregua unilaterale nel Nagorno-Karabakh. Il governo di Baku fa sapere di aver così voluto accogliere gli appelli

Lettura in corso:

Tregua nel Nagorno Karabakh: in due giorni almeno trenta morti

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Azerbaigian annuncia una tregua unilaterale nel Nagorno-Karabakh. Il governo di Baku fa sapere di aver così voluto accogliere gli appelli internazionali. Il gruppo di Minsk, attualmente presieduto da Francia, Russia e Stati Uniti e del quale fa parte anche l’Italia, si riunirà martedì a Vienna. La struttura era stata creata nel ’92 in seno all’OSCE, proprio per trovare una soluzione al conflitto del Nagorno Karabakh, riesploso in questi giorni dopo una tregua che durava dal ’94.

L’Azerbaigian ha riconosciuto d’aver perso un elicottero e dodici soldati, mentre l’Armenia lamenta 18 morti e 25 feriti. Incerto il numero delle vittime civili delle ultime quarantotto ore di conflitto.

Tra il ’91 e il ’94, il conflitto causò oltre 20.000 morti. Il Nagorno Karabakh, dalla popolazione maggioritariamente armena, fu assegnato da Stalin all’Azerbaigian. Con il crollo dell’Unione Sovietica esplosero le istanze secessioniste.