ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I palestinesi celebrano Giornata della Terra, scontri in Cisgiordania

Tutte le fazioni palestinesi hanno celebrato, da Gaza alla Cisgiordania, il quarantesimo anniversario della Giornata della Terra. Le commemorazioni

Lettura in corso:

I palestinesi celebrano Giornata della Terra, scontri in Cisgiordania

Dimensioni di testo Aa Aa

Tutte le fazioni palestinesi hanno celebrato, da Gaza alla Cisgiordania, il quarantesimo anniversario della Giornata della Terra.

Le commemorazioni ricordano l’uccisione di sei manifestanti palestinesi nel 1976. Protestavano contro la confisca delle terre nella Galilea settentrionale. A 40 anni di distanza, il 67% dei palestinesi si dice a favore della continuazione delle violenze.

“Con la giornata della terra ricordiamo la prima rivolta palestinese che ebbe inizio qui, in questa terra, in Galilea – ricorda Mohammad Barakeh, presidente dell’Alto Comitato per i cittadini arabi di Israele – Tutto iniziò per difendere il territorio che gli israeliani volevano confiscare e poi è diventato il simbolo della difesa dell’esistenza, una festa nazionale, palestinese, araba e internazionale”.

A Gaza, le manifestazioni sono state guidate dai funzionari di Hamas che amministra la Striscia. Un gruppo di artisti ha dipinto un murale di 2300 metri.

La manifestazione principale si è svolta nel villaggio beduino di Umm al-Hiran, sotto la minaccia di confisca. La Corte Suprema israeliana ha, infatti, stabilito che i beduini non avevano alcun diritto legale sulla terra.

Qualche scontro in Cisgiordania, quando il corteo di palestinesi si è avvicinato al carcere di Ofer.