ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq, l'esercito avanza verso Mosul: migliaia i civili in fuga dall'Isil

Le forze irachene avanzano verso Mosul, sostenute dall’aviazione statunitense. L’offensiva, lanciata cinque giorni fa nel governatorato

Lettura in corso:

Iraq, l'esercito avanza verso Mosul: migliaia i civili in fuga dall'Isil

Dimensioni di testo Aa Aa

Le forze irachene avanzano verso Mosul, sostenute dall’aviazione statunitense.

L’offensiva, lanciata cinque giorni fa nel governatorato settentrionale di Ninawa, punta a riconquistare una delle più importanti città occupate ormai da due anni dai jihadisti dell’Isil.

Ma è un’avanzata lenta e graduale, anche per consentire l’evacuazione della popolazione civile.

Circa duemila persone, in prevalenza donne e bambini, hanno trovato rifugio in un centro sportivo abbandonato alla periferia di Makhmour, cittadina a sud di Mosul, attualmente sotto il controllo dei Peshmerga.

“I jihadisti ci torturavano – spiega una rifugiata – abbiamo vissuto come prigionieri, patendo la fame e la sete, terrorizzati. Anche adesso che fuggivamo dai bombardamenti ci sparavano addosso”.

Con l’aiuto di varie organizzazioni umanitarie, le autorità curde stanno raccogliendo cibo, coperte e medicinali per provvedere ai bisogni dei rifugiati. Ma ancora non sono sufficienti.

L’inviato di euronews, Mohammed Shaikhibrahim, spiega che “dall’inizio delle operazioni militari per liberare Mosul, il numero dei rifugiati aumenta di giorno in giorno. Alla comunità internazionale chiedono di agire in fretta, inviando gli aiuti umanitari che consentano loro di sopravvivere”.