ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Judo: al Grand Prix di Tiblisi i georgiani la fanno da padroni

Georgia terra di Judo. La conferma arriva questo sabato dalla seconda giornata del Grand Prix di Tiblisi. 73 kg Il georgiano Lasha Shavdatuashvili

Lettura in corso:

Judo: al Grand Prix di Tiblisi i georgiani la fanno da padroni

Dimensioni di testo Aa Aa

Georgia terra di Judo. La conferma arriva questo sabato dalla seconda giornata del Grand Prix di Tiblisi.

73 kg

Il georgiano Lasha Shavdatuashvili, campione olimpico dei 66 chili, vince il bronzo nella categoria -73 kg grazie
a un ippon al termine dell’incontro con il brasiliano Marcelo Contini. L’altro bronzo va a Phridon Gigani, altro atleta di casa, vincitore per waza-ari sul greco Georgios Azoidis.

Vittoria per Nugzari Tatalashvili. L’atleta di casa, 26 anni appena compiuti, conquista la medaglia d’oro battendo per ippon il mongolo Odbayar Ganbaatar, argento. Per Tatalashvili si tratta del secondo successo a Tiblisi, dopo quello del 2014. A premiare i quattro atleti, tre dei quali georigani, il presidente della federazione di judo locale David Kevkishvili.

81 kg

Nella categoria -81 kg Levan Gugava si deve accontentare dell’argento. Il georgiano si inchina ad Alan Khubetsov, che a Tiblisi aveva già vinto lo scorso anno. Il russo si impone grazie a uno yuko e un ippon. Bronzo per il mongolo Uuganbaatar Otgonbaatar e per il greco Roman Moustopoulos.

63 kg

Nella categoria donne -63 chili l’austriaca Kathrin Unterwurzacher si è imposta per ippon sulla britannica Gemma Howell. Bronzo per l’italiana Edwige Gwend, che ha sconfitto la sudcoreana Bak Ji-Yun, e per la francese Marielle Pruvost.

70 kg

L’olandese Kim Polling, numero uno del ranking mondiale, si è imposta anche a Tiblisi, realizzando tre ippon su quattro incontri disputati. La venticinquenne, tre volte campionessa europea, in soli tre minuti si è imposta nella finale della categoria -70kg sulla francese Fanny-Estelle Posvite. Bronzo per la marocchina Assmaa Niang e per la greca Elisavet Teltsidou.

Pedro Lasuén, euronews: “La sorpresa del giorno non è l’eliminazione di un favorito ma l’inattesa resistenza di uno sconosciuto contro un campione olimpico che combatteva in casa con tutto il pubblico a sostenerlo. Quanto all’immagine del giorno, vi lasciamo con l’ippon del georgiano Tatalashvili a discapito del brasiliano Contini. Un ippon che dimostra che, fino a quando il tempo non è finito, è sempre possibile vincere”.

Il favorito era il campione olimpico Shavdatuashvili mentre lo sfidante era il nordcoreano Kim. Il giorgiano che vinceva grazie a un waza-ari, si è fatto raggiungere proprio per un altro waza-ari. Un match di estrema intensità fino alla fine. Mancava più di un minuto alla fine dell’incontro e Tatalashvili sembrava soccombere al brasiliano Contini. Ma l’ippon finale ha salvato il georgiano.