ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Reda Kriket: l'uomo al crocevia fra gli attacchi di Bruxelles e Parigi

L'arresto di giovedì ha portato a rinvenire lo stesso tipo di esplosivo e a scoprire legami con la presunta "mente" degli attacchi di novembre

Lettura in corso:

Reda Kriket: l'uomo al crocevia fra gli attacchi di Bruxelles e Parigi

Dimensioni di testo Aa Aa

Un mandato d’arresto internazionale spiccato contro di lui nel 2014, legami con la presunta mente degli attentati del 13 novembre e il possesso dello stesso esplosivo utilizzato a Parigi e a Bruxelles. Nuovi elementi sul cittadino francese arrestato giovedì emergono in parallelo con la perquisizione di un appartamento nella banlieu della capitale francese.

In Belgio, a luglio, Reda Kriket era stato condannato in contumacia a 10 anni, perché ritenuto un prominente reclutatore di combattenti per la Siria. A processo con lui c’era anche Abdelhamid Abaaoud, indicato come il principale istigatore degli attacchi di novembre da Salah Abdeslam.

L’arresto di Kriket ha portato la polizia a scoprire, in un appartamento della banlieu parigina, diversi fucili d’assalto e del TATP, l’esplosivo con cui l’ISIL ha firmato diversi dei suoi attacchi.

Importanti quantità dello stesso esplosivo, già utilizzato per gli attacchi di novembre a Parigi e per quelli di martedì a Bruxelles, erano state rinvenute martedì in un appartamento di Schaerbeek.