ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bruxelles, morte sottoterra: esplosioni alla fermata di Maelbeek

Circa un’ora dopo le esplosioni all’aeroporto di Zaventem è stata la volta della stazione metro di Maelbeek, a due passi dalla sede della commissione

Lettura in corso:

Bruxelles, morte sottoterra: esplosioni alla fermata di Maelbeek

Dimensioni di testo Aa Aa

Circa un’ora dopo le esplosioni all’aeroporto di Zaventem è stata la volta della stazione metro di Maelbeek, a due passi dalla sede della commissione europea.

Qui i morti sono stati una ventina e i feriti, alcuni dei quali in prognosi riservata, sono oltre 100.

Secondo la Stib, l’azienda che gestisce i trasporti pubblici nella capitale belga,
a saltare in aria è stato il secondo dei tre vagoni di un treno corto che stava partendo dalla piattaforma di Maelbeek per raggiungere la stazione successiva, Arts-Loi, in direzione opposta a Schuman, la fermata sotto al palazzo della Commissione Europea. L’esplosione è avvenuta mentre la parte finale della vettura si trovava ancora all’altezza del marciapiede.

Così una donna: “Ho avuto tanta paura, quando ci hanno detto di evacuare la metro. Tutti gridavano. Ho avuto paura. Tutti gridavano, gridavano”.

Un altro aggiunge: “Alcune persone sono uscite ferite dalla metro. C’erano una trentina di persone, bambini, persone ustionate in maniera più o meno grave e molta gente in stato di shock”.

Il macchinista ha fermato immediatamente il treno, facendo scendere i passeggeri dal primo e dal terzo vagone.

Gli artificieri si sono messi al lavoro per sminare la metro e hanno fatto brillare un pacco sospetto in una via adiacente accanto al palazzo reale.

L’intera metropolitana di Bruxelles è stata chiusa e la stazione Schumann evacuata. Anche la stazione dei treni Bruxelles-Luxembourg è stata chiusa. Tre gli italiani feriti, ma nessuno sarebbe in pericolo di vita.

Appena lunedì l’intelligence belga aveva allertato le autorita’ di Bruxelles di un attacco terroristico imminente: non aveva però saputo dare con precisione il luogo, la data e le modalità dell’operazione.