ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cuba: è il giorno di Barack Obama, la fine di mezzo secolo di isolamento

Cene di Stato, incontro con i dissidenti e una partita di baseball tra i due ex nemici. Barack Obama è il primo presidente degli Stati Uniti a

Lettura in corso:

Cuba: è il giorno di Barack Obama, la fine di mezzo secolo di isolamento

Dimensioni di testo Aa Aa

Cene di Stato, incontro con i dissidenti e una partita di baseball tra i due ex nemici. Barack Obama è il primo presidente degli Stati Uniti a recarsi in visita ufficiale a Cuba negli ultimi 88 anni.

Per L’Avana è la fine di un lunghissimo isolamento . I cubani hanno già ottenuto alcuni allentamenti delle restrizioni: dalla ripresa dei voli postali diretti a quelli commerciali che cominceranno a breve.

“È l’avvenimento mondiale più importante degli ultimi 90 anni – sostiene Maria De Los Angeles Flores, un’abitante della capitale cubana – un presidente nero viene qui a Cuba nel segno dell’unità e mette fine a tutta la malvagità che c‘è stata. È la fine dell’embargo, la fine dell’umiliazione della Base Navale di Guantanamo. Il mondo ha bisogno di pace”.

“Speriamo che sia vera l’intenzione del presidente e del governo degli Stati Uniti di costruire una sincera amicizia, senza condizioni, senza interessi, piuttosto un rapporto di rispetto”, auspica un cittadino cubano, Luis Manuel Perez.

Un rapporto anche economico, con la Starwood Hotels che è diventata la prima compagnia alberghiera americana a firmare un accordo con Cuba dai tempi della rivoluzione del 1959.

La visita di Obama non sarà l’unico evento che segna ufficialmente la fine di mezzo secolo di isolamento di Cuba. Il prossimo 25 marzo, i Rolling Stones terranno un concerto gratuito nella Ciudad Deportiva dell’Avana di fronte a mezzo milione di persone.