ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Abdeslam progettava altri attentati

Salah Abdeslam progettava “qualcos’altro” dal suo nascondiglio di Bruxelles, secondo quando dichiara il vicepremier belga Didier Reynders. L’autorità

Lettura in corso:

Abdeslam progettava altri attentati

Dimensioni di testo Aa Aa

Salah Abdeslam progettava “qualcos’altro” dal suo nascondiglio di Bruxelles, secondo quando dichiara il vicepremier belga Didier Reynders.
L’autorità giudiziaria dovrà decidere se consegnare l’arrestato alla Francia, che ha emesso un mandato d’arresto europeo.

Il suo legale si oppone all’estradizione e denuncia il procuratore di Parigi per le sue rivelazioni.

“Credo che il procuratore belga sia stato estremamente cauto” afferma l’avvocato Sven Mary “sapendo quanto sia importante rispettare la natura confidenziale dell’inchiesta. Penso che il procuratore francese, invece, abbia citato l’interrogatorio sostenuto da Salah Abdeslam solo qualche ora prima. C‘è stata una grave violazione del segreto istruttorio.”

Nella sua conferenza stampa François Molins aveva specificato che Abdeslam aveva ammesso di volersi “far esplodere allo Stade de France” e di avere poi fatto “marcia indietro”.
Il procuratore aveva aggiunto che queste dichiarazioni dovevano comunque essere prese con cautela, visto che gli inquirenti francesi non escludono che Abdeslam prevedesse di farsi saltare in aria nel 18esimo arrondissement di Parigi, luogo indicato nella rivendicazione dell’Isil.