ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

San Patrizio, festa d'Irlanda celebrata in tutto il mondo

Tanti monumenti "illuminati di verde". Grandi celebrazioni nel centenario dalla Rivolta di Pasqua.

Lettura in corso:

San Patrizio, festa d'Irlanda celebrata in tutto il mondo

Dimensioni di testo Aa Aa

Non esiste, forse, patrono nazionale più sentito al mondo. Il 17 marzo, giorno di San Patrizio, per gli irlandesi è l’inizio di quattro giorni di festa.

L’alzabandiera, alla presenza del presidente Michael Higgins, quest’anno assume un significato in più, nel centenario della Rivolta di Pasqua per l’indipendenza dal Regno Unito, al quale manca comunque ancora più di un mese (fu fra il 24 e il 29 aprile).

Nella sfilata di Dublino non può mancare il serpente, simbolo di tutti quelli che San Patrizio, secondo la leggenda, ha convinto a tuffarsi in mare.

Presenze internazionali alla parata:

“Veniamo da Glasgow. Siamo qui per celebrare San Patrizio.
Si celebra anche lì, ma non tanto quanto qui. Abbiamo beccato una buona nannata” afferma una donna accompagnata da un’amica.

“Veniamo dal Brasile, siamo venuti qui per studiare. Questa giornata è importante per l’Irlanda, per noi…ed è una bella giornata. Siamo tutti irlandesi oggi” dice un giovane.

Cerimonie celebrative anche nella poco amata isola dirimpettaia. A Londra la tradizionale consegna del trifoglio alle guardie. Solitamente compiuta da un membro femminile della famiglia reale, ma quest’anno ci ha pensato il principe William.

Cravatta verde intonata all’occasione, alla parata di New York ha partecipato anche il sindaco Bill De Blasio. Tanti irlandesi si sono trasferiti al di là dell’Atlantico. Le celebrazioni sono, dunque, state “esportate” anche negli Stati Uniti.

Del colore d’Irlanda si sono tinti anche numerosissimi monumenti e altri luoghi noti in giro per il mondo. Dalla Muraglia cinese al Cristo redentore di Rio de Janeiro, fino alla Torre di Pisa.