ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Blitz antiterrorismo a Bruxelles, scontro a fuoco e due sospetti in fuga

Ucciso un sospetto terrorista, 4 agenti feriti. Operazione legata alle stragi di Parigi

Lettura in corso:

Blitz antiterrorismo a Bruxelles, scontro a fuoco e due sospetti in fuga

Dimensioni di testo Aa Aa

Martedì di terrore a Bruxelles. Quattro poliziotti sono rimasti feriti dai colpi di kalashnikov sparati durante una perquisizione nell’ambito delle indagini sugli attacchi di Parigi. Un agente versa in gravi condizioni.

Almeno due sospetti sono fuggiti dai tetti delle abitazioni in rue du Dries. Una terza persona è stata uccisa dalla polizia, mentre le forze speciali circondano l’edificio dove si nasconderebbero gli altri due sospetti.

L’area è stata isolata, a Bruxelles ci sono anche gli agenti della polizia francese.

“Una donna, a quanto pare, ha iniziato a sparare contro la polizia durante un’operazione legata alle indagini sugli attentati di Parigi”, dice una residente ai microfoni di euronews.

“Saint Denis è un quartiere super tranquillo, non accade mai nulla – aggiunge un’abitante della capitale belga – Penso che sia la zona più sicura del mondo! Non bisogna parlarne male. Io vivo qui da diciotto anni, so quello che dico, è un quartiere dove si vive molto bene”.

Decine di bambini sono rimasti bloccati per tutto il pomeriggio in quattro scuole che si trovano in prossimità dell’area. Solo poco dopo le 18, gli istituti sono stati completamente evacuati. La Procura federale belga chiede di non comunicare sui social network.

“Molte domande restano senza risposta in merito ai dettagli di questa operazione di polizia – conclude il corrispondente di euronews a Bruxelles, Sándor Zsíros – La sola certezza è che l’emergenza terrorismo in Belgio rimane all’ordine del giorno e bisogna aspettarsi nuovi blitz della polizia”.