ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Parigi cioè Miyake, Dior, Chanel, Iris van Herpen e la mobile festa della moda

Lettura in corso:

Parigi cioè Miyake, Dior, Chanel, Iris van Herpen e la mobile festa della moda

Dimensioni di testo Aa Aa

Colori, tagli, linee, effetti visivi come a ricercare la magia dell’ologramma: puo’ riassumersi cosi’ a Parigi la sfilata del prêt-à-porter autunno

Colori, tagli, linee, effetti visivi come a ricercare la magia dell’ologramma: puo’ riassumersi cosi’ a Parigi la sfilata del prêt-à-porter autunno inverno targata Issey Miyake.

Lo stilista Yoshiyuki Miyamae ritaglia una femminilità attenuata, pudica con gonne che coprono il ginocchio, giacche e abiti lavorati con cura. Da qui si snocciola la serie di bianchi e neri, forme a spirale, lavorazioni avvolgenti. Lo stilista ha parlato anche di una nuova tecnica sartoriale al vapore nella lavorazione dei tessuti che imprime forme dinamiche ai capi.

Nel cuore dello stile che batte a Parigi, al Museo del Louvre, la moda Dior ha ridefinito la silhouette dell’autunno inverno che verrà. Stoffe croccanti, sagome chiare e scure, l’idea di una parigina aggiornata con qualche spunto di ribellione. Attenzione al gioco delle tinte vivaci ma molto accurate, capaci di impressionare in modo altro la retina, gli arancioni, i blu, i bianchi, il gioco delle maniche a sbuffo e poi spesso le ambiguità degli occhiali da sole in una collezione vibrante che svetta su tacchi vertiginosi.

Chanel resta fedele ad una passerella con ambizioni da set. Da qui anche l’uso degli specchi per la moltiplicazione degli effetti visivi. In mezzo si fa strada una donna cavallerizza che avanza con stivali da equitazione, oppure eccola trasformata in vestale postmoderna che indossa una mandolinata di stoffe soffici oppure vaporose, voluttuose.

Quella della olandese Iris van Herpen diventa invece un’arte ‘bubonica’ con modelle che posizionate davanti o dietro schermi di grandi dimensioni giocano con la distorsione ottica. Van Herpen ha spiegato che ha cercato di imitare la scarsa qualità delle immagini delle vecchie televisioni per presentare la sua moda pronta 2016/2017.