ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: iniziato il processo al 'dentista degli orrori'

Denti sani che venivano devitalizzati o estratti, mandibole e mascelle fratturate, anestesie il cui effetto durava ore per permettere vere e proprie

Lettura in corso:

Francia: iniziato il processo al 'dentista degli orrori'

Dimensioni di testo Aa Aa

Denti sani che venivano devitalizzati o estratti, mandibole e mascelle fratturate, anestesie il cui effetto durava ore per permettere vere e proprie torture.

Protagonista di quello che potrebbe essere un film dell’orrore è Jacobus Marinus – detto Mark – Van Nierop. Il dentista olandese è alla sbarra a Nevers, in Francia con l’accusa di aver causato danni permanenti a circa 120 pazienti.

“Fisicamente – racconta Marie-Jo Lemoine, una delle persone che si è costituita parte offesa – siamo devastati perché soffriamo e moralmente siamo devastati perché ci siamo resi conto di esserci fatti truffare, da ogni punto di vista. Abbiamo pagato caro per arrivare al punto in cui non possiamo più neppure far riparare i danni”.

“Per i miei clienti – spiega Charles-Joseph Oudin, avvocato dell’associazione che rappresenta 120 presunte vittime – quello che spero è di avere prima di tutto delle spiegazioni, di capire. Capire come il signor Van Nierop abbia potuto agire in quel modo, per così tanto tempo. Come le cose abbiano potuto diventare tanto gravi. Ad oggi non abbiamo spiegazioni e durante il processo di ricostruzione da parte delle vittime è importante, prima di tutto, capire. Ci saranno dei pentimenti, dei rimorsi? Forse, ma almeno capiremo”.

Il dentista, che deve rispondere anche di truffa e frode, ha lavorato dal 2008 al 2012 a Château-Chinon, nella regione della Borgogna. Fuggito in Canada, è stato estradato prima verso i Paesi Bassi, poi in Francia. Rischia 10 anni di prigione e 150 mila euro di ammenda.