ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

38 parallelo: Seul dichiara unilateralmente sanzioni contro Pyongiang

Sanzioni unilaterali e boicottaggio contro la Corea del nord da parte di Seul. Lo ha annunciato il governo sudcoreano che ha chiesto ai suoi

Lettura in corso:

38 parallelo: Seul dichiara unilateralmente sanzioni contro Pyongiang

Dimensioni di testo Aa Aa

Sanzioni unilaterali e boicottaggio contro la Corea del nord da parte di Seul.

Lo ha annunciato il governo sudcoreano che ha chiesto ai suoi concittadini persino di evitare di mangiare nei ristoranti nordocoreani aperti all’estero, ma di fatto di proprietà di Pyongiang. Un metodo del regime per procurarsi divisa straniera aggirando le sanzioni internazionali. Ma sono soprattutto i porti del nord e i traffici via mare l’obiettivo.

Questo dopo le minacce nordcoreane di poter compiere un attacco nucleare dissuasivo.

Così un portavoce sudcoreano: “Induriremo le sanzioni e impediremo l’entrata ai nostri porti a quei battelli che sono passati da porti nordcoreani negli ultimi 180 giorn. Lo impediremo anche a quelle navi, di paesi terzi, che fanno la spola fra nord e sud Corea”.

Le tensioni sono aumentate dopo i lanci di missili da parte di Pyongiang e le imponenti esercitazioni militari congiunte fra Stati Uniti e Corea del sud che il regime di Kim Jong Un, considera preventive a un vero attacco contro la Corea del nord.