ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Slovacchia alle urne per le politiche, favorito il partito del premier uscente Fico

Giornata di voto in Slovacchia, oltre quattro milioni di aventi diritto sono chiamati alle urne per rinnovare il parlamento di 150 seggi. Ventitré i

Lettura in corso:

Slovacchia alle urne per le politiche, favorito il partito del premier uscente Fico

Dimensioni di testo Aa Aa

Giornata di voto in Slovacchia, oltre quattro milioni di aventi diritto sono chiamati alle urne per rinnovare il parlamento di 150 seggi. Ventitré i partiti in lizza.

Il partito di governo, il socialdemocratico Smer, dovrebbe uscire vincitore, ma con meno deputati (65-70) rispetto a quelli attuali (83) e potrebbe dunque dover cercare alleati (il partito nazionalista Sns o altri partiti di centro e di destra).

Il primo ministro Robert Fico, che punta al terzo mandato, ha fatto campagna elettorale sulla paura dello straniero. Di recente ha fatto ricorso alla giustizia europea contro le quote di migranti da distribuire fra gli Stati membri.

Citando il comandante delle forze Nato in Europa Philip Breedlove, Fico ha affermato che “con i migranti arrivano migliaia di terroristi e combattenti per l’Isil” e che “la sicurezza è la priorità” del suo governo.

Lo stesso Fico si è impegnato ad aiutare Repubblica di Macedonia e Bulgaria a bloccare le frontiere se la Grecia non riuscisse a fermare i migranti in arrivo dalla Turchia. Polonia, Ungheria e Repubblica Ceca condividono la sua posizione sulla questione dei rifugiati.

Il Paese (5,4 milioni di abitanti) è membro dell’Unione Europea dal 2004 e assumerà la presidenza di turno dal prossimo luglio.

Alcuni rimproverano a Fico di aver trascurato i problemi nei settori della sanità e dell’istruzione, che a causa degli scioperi degli infermieri e degli insegnanti poco prima del voto hanno relegato in secondo piano il tema della crisi migratoria.