ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Roma, Lgbt in piazza a Roma per le "stepchild adoption"

Il primo via libera del Senato al disegno di legge sulle unioni civili è considerato un primo passo, ma ancora insufficiente. In migliaia in Piazza

Lettura in corso:

Roma, Lgbt in piazza a Roma per le "stepchild adoption"

Dimensioni di testo Aa Aa

Il primo via libera del Senato al disegno di legge sulle unioni civili è considerato un primo passo, ma ancora insufficiente. In migliaia in Piazza del Popolo a Roma hanno manifestato per rivendicare il riconoscimento di tutti i diritti per le coppie gay, figli compresi:

“Siamo in piazza perché è stato fatto un primo timidissimo passo che è quello del riconoscimento delle unioni civili che non è sufficiente. Siamo qui per chiedere un matrimonio egualitario, siamo in piazza per chiedere la “Stepchild adoption”, che dovrebbe essere un gesto di civiltà come è in tanti altri paesi”, racconta un padre, gli fa eco una madre: “I miei figli, il loro legame con uno dei loro genitori non è riconosciuto dalla legge e questa è una cosa che non è giusta e quindi siamo qua per chiedere che vengano trattati da bambini di serie A e non da bambini di serie B”.

Le stepchild sono state stralciate dal ddl sulle unioni civili e per il mondo Lgbt è stato un nuovo schiaffo in faccia. Il Pd si è impegnato perché vengano inserite in un ddl ad hoc sulle adozioni per il quale verrà chiesta una corsia preferenziale sia alla Camera che al Senato, tale ddl dovrebbe essere approvato entro la fine della legislatura.