ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Trafalgar square si riempie di militanti antinucleari

Manifestazione contro il rinnovo dei sottomarini atomici Trident. Presenti il leader laburista Corbyn e la premier scozzese Sturgeon.

Lettura in corso:

Trafalgar square si riempie di militanti antinucleari

Dimensioni di testo Aa Aa

In migliaia in marcia sabato a Londra, per protestare contro il progetto di ammodernare il cosiddetto “sistema Trident”, ovvero l’arsenale nucleare della Gran Bretagna.

Tra i manifestanti che si sono diretti a Trafalgar Square, anche il leader laburista Jeremy Corbin.

Presente anche il primo ministro scozzese, Nicola Sturgeon: “Non voglio vedere Faslane (la località portuale dove si trova la base dei sottomraini Trident ndr) chiudere. Ho sempre sostenuto che dovrebbe essere una base navale tradizionale e, naturalmente, sono necessari investimenti e diversificazione per assicurare la creazione di impieghi alternativi per chi attualmente lavora ai missili nucleari Trident. Dobbiamo essere sicuri di impiegare le poche risorse in ciò che crea buoni lavori e migliori i servizi pubblici”.

Secondo il ministero della Difesa, i nuovi sottomarini atomici costerebbero 31 miliardi di sterline (quasi 40 miliardi di euro). Con le spese impreviste potrebbero lievitare di ulteriori 10. Il presidente del consiglio David Cameron sostiene che i Trident siano necessari come “deterrente nucleare”. Il governo dovrà prendere una decisione finale quest’anno. A quanto pare avendo contro sia laburisti che nazionalisti scozzesi.