ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le Ong ai candidati all'Oscar: "Rinunciate al viaggio premio in Israele"

Due associazioni statunitensi impegnate per la fine dell’occupazione israeliana in Palestina, hanno fatto appello alle celebrità che hanno ricevuto

Lettura in corso:

Le Ong ai candidati all'Oscar: "Rinunciate al viaggio premio in Israele"

Dimensioni di testo Aa Aa

Due associazioni statunitensi impegnate per la fine dell’occupazione israeliana in Palestina, hanno fatto appello alle celebrità che hanno ricevuto una nomination per gli Oscar affinché rinuncino al viaggio regalo offerto loro dal governo di Tel Aviv.

Youssef Munayyer, uno dei promotori della campagna, spiega:

“Ci sono serie implicazioni nell’accettare un viaggio regalo del genere. Tutti giochrebbero un ruolo molto utile per il governo israeliano. Stanno veramente cercando di vendere una favola alla gente.

“Si vedranno stelle del cinema, famosi atleti, si vedranno i grandi nomi da tutto il mondo venire in Israele. Perché noi siamo parte della comunità internazionale.

“E questo accade in un momento in cui ci si domanda quale sia il ruolo dell’industria cinematografica, quando si tratta di responsabilità sociale. Pensiamo che sia importante in questo momento tenere lo sguardo sul problema della Palestina, e non affrontare questo viaggio come lacché
dell’apartheid in questa specie di casting indetto dal governo israeliano”.

Il governo israeliano ha confermato il parziale finanziamento dei viaggi, giustificandolo come una azione per migliorare l’immagine del paese, segnato da un conflitto politico che dura da decenni.