ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: molteplici attacchi a Damasco e Homs, Isil ne rivendica la responsabilità

Una serie di attentati, rivendicati dal sedicente stato islamico, hanno colpito la Siria. A sud di Damasco, nei pressi del santuario sciita di

Lettura in corso:

Siria: molteplici attacchi a Damasco e Homs, Isil ne rivendica la responsabilità

Dimensioni di testo Aa Aa

Una serie di attentati, rivendicati dal sedicente stato islamico, hanno colpito la Siria.

A sud di Damasco, nei pressi del santuario sciita di Sayeda Zeinab, quattro esplosioni, dovute ad autobomba e kamikaze, hanno provocato la morte di almeno 87 persone, secondo l’Osservatorio Siriano per i Diritti Umani.

Molti sono studenti visto che gli attentati sono stati compiuti all’ora di uscita dalle scuole. Con un comunicato l’Isil se ne attribuisce la responsabilità.

L’Isil ha fatto sapere di aver compiuto anche il duplice attentato di Homs, terza città del Paese, dove sono morte una sessantina di persone, in gran parte civili, e oltre cento sono rimaste ferite, sempre secondo l’Osservatorio Siriano per i Diritti Umani, gruppo di monitoraggio con sede a Londra.

Due autobomba sono esplose nel quartiere Al-Zahra, alauita come il presidente Bashar al Assad. Si tratta degli attentati più gravi da ottobre 2014 a Homs, epicentro della rivolta contro Assad nel 2011 poi tornata sotto il controllo del regime.