ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq: ritrovato intatto materiale radioattivo scomparso tre mesi fa da Bassora

Ritrovato intatto il dispositivo radioattivo che era scomparso tre mesi fa a Bassora, nel sud dell’Iraq cuore dell’industria petrolifera del Paese. È

Lettura in corso:

Iraq: ritrovato intatto materiale radioattivo scomparso tre mesi fa da Bassora

Dimensioni di testo Aa Aa

Ritrovato intatto il dispositivo radioattivo che era scomparso tre mesi fa a Bassora, nel sud dell’Iraq cuore dell’industria petrolifera del Paese. È stato scovato accanto a una stazione di servizio nella vicina città di Zoubeir, secondo il ministero dell’Ambiente. Il materiale era sparito da uno dei depositi del gruppo statunitense di servizi petroliferi Weatherford e apparteneva a una società socia turca. Serviva a testare i difetti nei materiali di oleodotti e gasdotti.

“Il congegno potrebbe essere stato rubato da dipendenti della società che non sono riusciti a venderlo perché non lo conoscono”, ipotizza Nash’at Saqban Al-Maksosi, membro del consiglio provinciale di Bassora. “È anche molto probabile che siano venuti a sapere della campagna di ricerca lanciata dalle autorità competenti e abbiamo deciso di sbarazzarsene. Inoltre altri soggetti potrebbero essersene impadroniti per usarlo per altri scopi, ma non sono riusciti a portarlo lontano da Bassora, quindi lo avrebbero gettato”.

La sostanza non avrebbe provocato danni: composta da iridium 192 può causare ustioni e, in caso di esposizione prolungata, il cancro. Il timore era che finisse nelle mani dell’Isil. “Non può essere utilizzato per fabbricare armi”, ha affermato Khajak Ferwir, capo del dipartimento radioattività presso la commissione ambientale di Bassora.