ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Judo, Düsseldorf: asiatici protagonisti nella prima giornata

Ha aperto i battenti il Grand Prix di Düsseldorf 2016, torneo fondamentale per la qualificazione ai Giochi Olimpici di Rio. La prima atleta a

Lettura in corso:

Judo, Düsseldorf: asiatici protagonisti nella prima giornata

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha aperto i battenti il Grand Prix di Düsseldorf 2016, torneo fondamentale per la qualificazione ai Giochi Olimpici di Rio.

La prima atleta a conquistare il successo sul tatami tedesco è Jeong Bo-Kyeong, già vittoriosa la scorsa settimana allo European Open di Roma. Nella categoria di peso piu’ bassa, la sudcoreana, bronzo agli ultimi Mondiali, ha la meglio sulla kazaka Otgontsetseg Galbadrakh, rea di uno shido di troppo al golden score.

Sono ancora una volta le penalità ad assegnare il trionfo nella finale donne -52 kg. E’ la nipponica Ai Shishime ad avere la meglio sulla francese Priscilla Gneto. La ventiduenne proveniente dal Paese del Sol Levante ottiene il secondo oro in carriera, dopo quello dello scorso anno al Grand Prix di Ulaanbaatar.

Nell’ultima categoria femminile in programma questo venerdi, è ancora una volta una judoka giapponese a salire sul gradino piu’ alto del podio. Kaori Matsumoto, campionessa olimpica e mondiale in carica, mette al tappeto per ippon su osaekomi, la transalpina Hélène Receveaux.

Passando agli uomini -60 kg, la finale è un affare tra l’oro iridato Yeldos Smetov e Kim Won-Jin. Entrambi mettono a segno un waza-ari, prima che il sudcoreano trovi il successo grazie a due yuko. Per lui si tratta della prima vittoria nel circuito, al di fuori della gara casalinga di Jeju, dove si è già imposto in tre occasioni.

Il terzo successo per la Corea del Sud, in questo primo giorno di competizioni, arriva nella categoria uomini -66 kg. An Ba-Ul regala l’oro al suo Paese, battendo in finale per waza-ari l’israeliano Golan Pollack. Per il ventunenne asiatico, terzo al Grand Slam di Parigi, è il primo centro in un Grand Prix.

La sorpresa di giornata è l’uscita di scena nelle battute iniziali della numero 1 del tabellone, Corina Căprioriu. La romena, argento olimpico e mondiale, viene sconfitta dall’outsider colombiana Yadinys Amaris, giustiziera al turno precedente dell’azzurra Maria Centracchio.

Ed ecco l’immagine del giorno:il successo di Yeldos Smetov in semifinale su Bekir Ozlu. Il turco, argento a L’Avana, viene messo k.o. dal kazako per ippon.