ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: attentato ad Ankara

Un’autobomba è esplosa ad Ankara al passaggio di due autobus che trasportavano soldati nei pressi di un complesso militare. Il bilancio, ancora

Lettura in corso:

Turchia: attentato ad Ankara

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’autobomba è esplosa ad Ankara al passaggio di due autobus che trasportavano soldati nei pressi di un complesso militare.

Il bilancio, ancora provvisorio, è di 18 morti e 45 feriti.

L’attacco non è stato rivendicato, ma funzionari della sicurezza turca citati dall’agenzia Reuters affermano che i primi indizi fanno pensare a una responsabilità del PKK.

Lo scoppio si è verificato in un’area centrale di Ankara, vicino al quartier generale militare, ma anche alla sede del premier, al ministero della difesa e al parlamento. L’attentato è avvenuto nel tardo pomeriggio, all’ora di punta, e per questo alcuni media turchi temono che il bilancio possa aggravarsi.

L’ente di controllo dei media turchi ha imposto l’embargo sulle informazioni in merito all’attacco.

Il premier turco Ahmet Davutoglu ha deciso di rinviare il suo viaggio a Bruxelles previsto per domani.

Ankara'daki patlamadan ilk görüntüler

Posted by euronews on Wednesday, February 17, 2016

Ankara era stata oggetto ad ottobre di un grave attentato attribuito all’Isil, che aveva provocato un centinaio di vittime, ma anche il PKK ha rivendicato vari attentati in Turchia negli ultimi tempi.

Il Paese è al centro di molte tensioni interne e internazionali, in particolare per il suo coinvolgimento nella crisi siriana e per i bombardamenti su centri curdi, sia in Turchia sia in Siria.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha affermato che il suo paese non accetterà mai la creazione di un bastione curdo ai suoi confini, in Siria, e che non smetterà di bombardare le postazioni delle milizie curde siriane, che Ankara considera gruppi terroristi.