ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Stop alle ricerche a Taiwan, 116 il conto delle vittime del sisma

Quasi tutte sotto le macerie del Weiguan building, palazzo di 17 piani completamente distrutto dal terremoto. Sono 175 gli estratti vivi.

Lettura in corso:

Stop alle ricerche a Taiwan, 116 il conto delle vittime del sisma

Dimensioni di testo Aa Aa

Terminate le ricerche sotto le macerie del Weiguan building, il palazzo di 17 piani distrutto dal sisma che ha colpito il sud di Taiwan il 6 di febbraio. Tratto fuori per ultimo il corpo di Hsieh Chen-yu, presidente del comitato di gestione dell’edificio.

L’annuncio dello stop alle ricerche è stato dato dal sindaco di Tainan, William Lai, il quale ha riferito che “il totale delle persone recuperate è salito a 289. Di queste 175 sono state estratte vive, mentre 114 sono morte nel crollo. Sono 96 le persone trasportate in ospedale per ricevere cure mediche”.

Due persone sono morte in altri punti della città, portando il totale a 116. I monaci buddisti dei templi di Pechino e l’associazione taoista, che venerdì hanno officiato cerimonie in memoria delle vittime, hanno donato 820.000 yuan, pari a oltre 110.000 euro, per aiutare i sopravvissuti.