ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'errore umano è la pista privilegiata per lo scontro tra due treni in Baviera

Privilegia la pista dell’errore umano l’inchiesta sull’incidente ferroviario che ieri in Baviera è costato la vita a 10 persone ed ha fatto oltre 100

Lettura in corso:

L'errore umano è la pista privilegiata per lo scontro tra due treni in Baviera

Dimensioni di testo Aa Aa

Privilegia la pista dell’errore umano l’inchiesta sull’incidente ferroviario che ieri in Baviera è costato la vita a 10 persone ed ha fatto oltre 100 feriti

Due treni regionali si sono scontrati frontalmente su una linea a binario unico. Secondo fonti di stampa tedesche il sistema di frenaggio automatico, in vigore sulla linea, sarebbe stato disinnescato manualmente per consentire il passaggio di una motrice in ritardo verso il punto dove la tratta passa da uno a due binari.

Christian Schreyer, Direttore responsabile della compagnia Transdev che gestisce i treni: “Nessuno di noi avrebbe mai immaginato che si sarebbe potuto verificare un disastro di tali proporzioni. Voglio dire, il trasporto ferroviario è il mezzo più sicuro in assoluto. Eseguiamo i test d’emergenza regolarmente, il nostro personale è preparato e nonostante ciò non si è mai pronti di fronte a una giornata del genere” dice.

Lo schianto è avvenuto in un punto in cui la via ferrata attraversa il bosco, a livello di una leggera curva: i due macchinisti, morti sul colpo, non devono aver visto arrivare l’ostacolo e non hanno neppure tentato di frenare, in un settore in cui è consentita una velocità massima di 100 km orari. Il ritrovamento della terza scatola nera, tutt’ora mancante, fornirà maggiori elementi per le indagini.

Ieri sul luogo dell’incidente si sono recati il Ministro dei Trasporti del governo federale Alexander Dobrindt, e il Ministro dell’Interno bavarese Joachim Herrmann. In conferenza stampa hanno elogiato il lavoro dei soccorritori, molti dei quali volontari, giunti sul posto entro 3 minuti dall’impatto.

Le due linee sono molto frequentate dai pendolari. L’incidente è avvenuto in un giorno di vacanza per il Carnevale e dunque il treno non era affollato. In una giornata lavorativa il bilancio sarebbe potuto essere ancora più drammatico.