ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Peugeot e Iran-Khodro, regolamento di conti per gli anni delle sanzioni


società

Peugeot e Iran-Khodro, regolamento di conti per gli anni delle sanzioni

Più di 427 milioni di euro per sopperire ai danni causati dall’abbandono del mercato iraniano nel 2012 dopo l’introduzione delle sanzioni sul nucleare. A pagarli, secondo il numero uno di Iran-Khodro Hashem Yekke-Zare, sarà PSA Peugeot Citroën, la quale ha da poco stretto una nuova alleanza con il suo partner storico di Teheran.

Prima di ricominciare a produrre auto insieme, i due costruttori hanno trovato il modo per chiudere i conti in sospeso. Stando alle dichiarazioni di Yekke-Zare, le compensazioni arriveranno sotto forma di formazioni, di servizi, di sconti sui ricambi, nonché di un colpo di spugna su oltre 70 milioni di debiti di Iran-Khodro.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

società

Scandalo emissioni, VW rinvia conti 2015 e assemblea