ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Parte la missione Sentinel-3. Nello spazio per monitorare la salute della Terra

Lettura in corso:

Parte la missione Sentinel-3. Nello spazio per monitorare la salute della Terra

Dimensioni di testo Aa Aa

Una flotta di satelliti artificali controlla dall’alto lo stato di salute del nostro pianeta. Parliamo della missione Sentinels che è al centro del

Una flotta di satelliti artificali controlla dall’alto lo stato di salute del nostro pianeta. Parliamo della missione Sentinels che è al centro del progetto Copernico della Commissione Europea, il piu’ ambizioso programma di osservazione della Terra.

L’Agenzia Spaziale Europea (ESA) sta per lanciare il terzo satellite di una flotta di sei dal cosmodromo russo di Plesetsk.

La missione comprende due satelliti identici che orbitano in costellazione. Sentinel-3B dovrebbe essere lanciato nel
2017. Queste sonde sono state progettate e costruite da un consorzio di 100 aziende di cui è capofila la francese Thales Alenia Space.

Susanne Mecklenburg, dirigente ESA: “Sentinel-3 è speciale in molti aspetti. Prima di tutto ha un equipaggiamento molto particolare, abbiamo tre strumenti diversi con una grande varietà di differenti dati disponibili, destinati a coprire una vasta gamma di applicazioni. Applicazioni operative, per esempio le finalità del programma Copernico, ma anche altre applicazioni scientifiche. Copriremo uno spettro piuttosto ampio”.

Sentinel-3 sarà in grado di misurare la temperatura, il colore e l’altezza della superficie del mare, nonché lo spessore del ghiaccio marino.
Fornirà un ampio quadro del modo in cui trattiamo la terra e i dati sullo stato della vegetazione nonchè i livelli di fiumi e laghi.

Constantin Mavrocordatos, dirigente ESA: “E’ possibile, per esempio, determinare i componenti degli oceani e i loro flussi, la presenza di alghe, di clorofilla, l’inquinamento e come l’insieme di questi elementi vagano nel mondo”.

I nuovi dati alimenteranno prevalentemente il Copernicus Marine Environment Monitoring Service, tutti i servizi di Copernico potranno utilizzare questi dati quasi in tempo reale.

Le misurazioni forniranno informazioni utili sul modo di gestire il nostro ambiente e serviranno a comprendere meglio gli effetti del cambiamento climatico.