ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa 2016. Dopo l'Iowa, candidati nello New Hampshire dove si vota il 9 febbraio

Voltata la pagina della vittoria in Iowa con il testa o croce, Hillary Clinton è pronta alla nuova sfida sul lungo percorso verso le presidenziali

Lettura in corso:

Usa 2016. Dopo l'Iowa, candidati nello New Hampshire dove si vota il 9 febbraio

Dimensioni di testo Aa Aa

Voltata la pagina della vittoria in Iowa con il testa o croce, Hillary Clinton è pronta alla nuova sfida sul lungo percorso verso le presidenziali che si terranno in novembre negli Stati Uniti.

Nello New Hampshire, prossimo Stato in cui si svolgeranno le primarie democratiche e repubblicane, l’ex-first lady ha però poche possibilità d’ottenere un miglior risultato, stando ai sondaggi.

In Iowa ha ottenuto appena 4 delegati in più del rivale e compagno di partito Bernie Sanders e la differenza dello 0,2% è stata per di più risolta in suo favore soltanto dal caso. L’equipe di campagna elettorale di Sanders ha chiesto un riconteggio.

Ma il valore soprattutto simbolico dei caucus in Iowa, il primo voto, ha giocato certamente a vantaggio del senatore della Florida, il repubblicano Ted Cruz. L’ultraconservatore d’origini cubane ha compiuto il vero exploit, dando del filo da torcere al grande favorito della vigilia, Donald Trump.

Nello New Hampshire, dove si vota il prossimo 9 febbraio, tuttavia i sondaggi danno favorito il miliardario newyorkese che sventola lo spauracchio del terrorismo ed attacca immigrati e musulmani.

In Iowa Trump ha fatto buon viso a cattivo gioco, incassando la sconfitta e complimentandosi con Cruz. Ma la sua vittoria è stato il modo in cui è riuscito a mobilitare gli elettori in uno Stato dove la vera sorpresa è stato il risultato di Marco Rubio. Candidato da tenere d’occhio.