ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rassegna stampa sulla proposta di accordo Regno unito-Unione europea anti Brexit

Gran Bretagna Il premier britannico ovviamente applaude per aver strappato tante concessioni a Bruxelles Draft EU renegotiation document shows real

Lettura in corso:

Rassegna stampa sulla proposta di accordo Regno unito-Unione europea anti Brexit

Dimensioni di testo Aa Aa

Gran Bretagna

Il premier britannico ovviamente applaude per aver strappato tante concessioni a Bruxelles

Ma molti giornali britannici non condividono tanto entusiasmo.

Diversi parlamentari euroscettici nel partito conservatore di Cameron dicono che l’affare fa acqua da tutte le parti. I critici fanno notare che alcuni impegni fondamentali, compresi i limiti ai benefit di welfare per i lavoratori migranti dell’Unione europea, saranno soggetti ad approvazione da parte del Parlamento europeo.

La lettura dei giornali più importanti della Gran Bretagna mercoledì mattina sarà stata ardua per Cameron che preparava la difesa del patto in parlamento nel pomeriggio.

http://www.euronews.com/2016/02/03/deal-to-keep-uk-in-the-eu-receives-poor-reviews-in-british-press/

Francia

In Francia, Le Figaro dice che Tusk, malgrado mesi passati a spiegare che il Regno unito non avrebbe beneficiato di di un trattamento speciale alla fine si è ritrovato a fare tante concessioni. Il Regno unito potrà decidere da solo e senza attesa di bloccare i benefit sociali per i lavoratori migranti europei. http://www.lefigaro.fr/international/2016/02/02/01003-20160202ARTFIG00310-brexit-l-europe-fait-une-exception-pour-cameron.php

Su Libération Jean Qatremer nota che la Gran Bretagna ha un problema di fondo con l’Unione europea.che nessun aggiustamento tecnico potrà mai risolvere. Per l’editorialista specializzato in questioni europee Londra non ha mai smesso di sognare che l’Europa torni al XIX secolo. Solo due soluzioni piacerebbero agli inglesi: lasciar loro la completa leadership dell’Europa o lasciar loro ridurre in pezzi l’Unione europea per in seguito poter fare alleanze a loro piacimento. http://www.liberation.fr/planete/2016/02/02/ue-le-brexit-n-est-pas-le-probleme_1430622

Italia

Il Corriere della sera dice che le concessioni accordate da Tusk sono più che soddisfacenti ma alcuni paesi europei potrebbero fare opposizione e ciò porterebbe a un referendum sulla Brexit ad alto rischio. Anche se l’Unione europea ha mostrato di essere disposta a sacrificare aspetti cruciali della propria dignità.
http://www.corriere.it/cultura/16_febbraio_03/europa-crisi-identita-non-perdere-londra-87d7f2dc-c9e3-11e5-83af-3e75cf16ed0a.shtml

Per La Stampa l’Ue sta dando tutto quello che può per tenere la Gran Bretagna nell’Unione, ma anche questo potrebbe non essere sufficiente. Le misure proposte dalla Commissione potrebbero avere conseguenze anche più gravi della Brexit, rovesciando l’intera costruzione europea. Se tutto deve essere tentato per far rimanere i britannici, non per questo l’Europa deve vendersi l’anima. http://www.lastampa.it/2016/02/02/esteri/tusk-presenta-a-cameron-la-proposta-per-evitare-la-brexit-Xeuesp0ir78o04n38oOQNI/pagina.html?lgut=1

Germania

Il capo redattore della Bild Zeitung Tanit Koch spezza una lancia a favore della Gran Bretagna, sostenendo che un’Unione europea senza Londra sarebbe più povera geopoliticamente, economicamente e soprattutto, spiritualmente.

http://www.bild.de/news/standards/tanit-koch/wir-brauchen-die-briten-44408424.bild.html

Polonia

Chiudiamo questa rassegna con i giornali polacchi, Varsavia è fra i diretti interessati di una delle concessioni faro, quella che blocca per quattro anni il welfare per i lavoratori migranti europei, molti dei quali sono infatti polacchi.

La Gazeta Wyborcza parla proprio di questo. Ma dice anche che una Brexit concentrerebbe il potere nelle mani dei paesi della zona euro, mettendo ai margini gli altri, come la Polonia. La perdita dei benefit sociali sarebbe allora il prezzo da pagare per evitare questo movimento verso l’Eurolandia. Il giornale nota comunque il pericolo di un effetto domino con una corsa alle eccezioni nazionali.

http://wyborcza.pl/1,75968,19573378,brexit-grozniejszy-od-ciec-zasilkow.html?disableRedirects=true