ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Virus Zika, impennata di assicurazioni sui viaggi in America Latina

Ma il Brasile non vede conseguenze di rilievo, in termini turistici, per il Carnevale e le Olimpiadi di quest'estate

Lettura in corso:

Virus Zika, impennata di assicurazioni sui viaggi in America Latina

Dimensioni di testo Aa Aa

Per Rio de Janeiro quello del 2016 non sarà un Carnevale come gli altri. I carioca daranno il via alle danze il 5 febbraio, in piena emergenza Zika. I funzionari della città si spingono comunque a prevedere l’arrivo di un milione di turisti e l’afflusso di 750 milioni di dollari nell’economia locale.

Nonostante l’emergenza dichiarata dall’Oms e il fatto che proprio il Brasile sia tra i Paesi più colpiti, dicono, i soggetti davvero a rischio sono solamente le donne incinte. Motivo per cui, tra l’altro, il governo di Brasilia ha escluso qualsiasi cambio di programma per le Olimpiadi di quest’estate.

Eppure le conseguenze economiche del contagio cominciano ad emergere: RoamRight, compagnia statunitense specializzata nelle assicurazioni sui viaggi, parla di un’impennata dell’81% a gennaio delle vendite di polizze a copertura dei viaggi in America Latina. In particolare, della clausola che copre i costi in caso di cancellazione dell’itinerario. Nessuna emergenza, dicono: con l’evolversi della situazione la gente prende semplicemente delle precauzioni.